[LA PAROLA DEL GIORNO] XX settimana del Tempo Ordinario - martedì (II) 2

I discepoli sembrano spaventati di fronte alle parole di Gesù sulla difficoltà di entrare nel regno di Dio. Dopo aver lasciato tutto a causa del vangelo, cominciano a chiedersi se davvero ne vale la pena, quali saranno i risultati di questa scelta. Ogni volta che proiettiamo nel futuro l’attesa di una vita piena, rischiamo di dimenticare quanta abbondanza ci sia donata da Dio nel momento presente. Non però come ricompensa o risarcimento per i nostri sacrifici, ma come il frutto spontaneo di una vita donata che ci fa sentire già ora appagati e felici. Non siamo Dio ma esseri umani – come ricorda il profeta al principe di Tiro – pertanto non abbiamo solo il diritto di ricevere qualcosa di più. Abbiamo soprattutto la speranza di poterci donare ancora. Oggi, nell’unico tempo propizio per fare un balzo nel Regno. Di Dio, ma aperto a tutti.⁣


LA PAROLA DI OGNI GIORNO
Quotidianamente un’immagine e un breve commento alla Parola da parte di fra Roberto Pasolini