Alla mensa di Betania

La fede, la tomba e l'amicizia

di Marko Ivan Rupnik

Betania è anche il luogo dove si consuma una sostituzione tra Lazzaro e Cristo: Lazzaro esce dalla tomba perché Cristo vi entra al suo posto. Una lectio per comprendere la vocazione come cammino di risurrezione e l’amicizia come relazione personale nell’amore, basata sull’amicizia di Cristo per noi

9,00 7,00

Copertina del libro
Alla mensa di Betania

9,00 7,00

ISBN: 9788886517850 (8886517858) Collana: Categorie: , ,

Tante cose sono accadute a Betania. Anzitutto la risurrezione di Lazzaro, segno di un destino più generale che coinvolge chi è convocato intorno a questa tavola. Gesù chiama Lazzaro fuori dalla tomba. Ma Lazzaro risuscitato è il segno di quanto accade anche alle sorelle Marta e Maria. Marta infatti riconosce nell’amico il Signore della vita. E dal momento che la risurrezione è credere in Gesù, perché chi vive e crede in Lui non muore in eterno (cf Gv 11,26), la “confessione di fede” di Marta è anche la risurrezione delle due sorelle. Betania è dove talvolta si è voluto dare una fondazione alla distinzione degli stati di vita nella Chiesa. Ma una lettura attenta del vangelo scombussola i nostri schemi: delle due sorelle, è Marta, l’attiva, che per prima riconosce esplicitamente nell’amico, nel rabbi, il Figlio di Dio. Marta è cioè anch’essa contemplativa, riesce a vedere in una realtà un’altra più profonda, pur se in un modo diverso dalla sorella. Betania è anche il luogo dove si consuma una sostituzione tra Lazzaro e Cristo: Lazzaro esce dalla tomba perché Cristo vi entra al suo posto. Una lectio che offre tanto materiale per comprendere la vocazione come cammino di risurrezione, l’amicizia come relazione personale nell’amore, basata sull’amicizia di Cristo per noi e sul nostro riconoscimento radicale di Lui, la contemplazione come capacità di saper vedere trasparire il Signore dagli eventi della nostra storia e da quella di tutta l’umanità.

Indice:
Introduzione * All’inizio è la vocazione * Lo scenario della chiamata * La via dell’evangelizzazione * La chiamata * La vocazione è un’amicizia * Gli amici di Cristo si ammalano * Come interpretare le conseguenze del peccato * La presenza di Cristo dà la vita * Marta, la contemplativa * Gli amici di Cristo, anche se muoiono, vivranno * La contemplazione * L’amicizia spirituale * La celebrazione dell’amicizia.

Traduzioni:
In polacco, portoghese, romeno, sloveno e spagnolo

Amicizia, Lectio divina, Morte e risurrezione, Vocazione

Peso 0.1220 kg
Anno

I Edizione

aprile 2004

Ristampa

gennaio 2011 (4a ristampa)

Pagine

112

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Alla mensa di Betania”